Riconoscere e combattere il cyberbullismo

Combattere il fenomeno del cyberbullismo significa conoscerne le caratteristiche e comprendere a fondo le dinamiche del suo sviluppo a partire dall’analisi del contesto psicosociale e normativo da cui prende forma. L’avvento del cyberspazio, infatti, non solo ha cambiato la percezione della nostra sicurezza, ma anche la comunicazione e l’interazione, favorendo lo scambio di materiali privati e relazionali tra gli utenti. Quali sono, dunque, gli elementi distintivi del cyberbullismo? Quali le differenze tra bullismo e cyberbullismo? Perché il cyberbullo si comporta così? E ancora, in che modo è possibile promuovere un utilizzo consapevole delle nuove tecnologie alla luce del cyberbullismo?


Temi

Pensato per ,

Vuoi organizzare il corso nella tua Scuola? Compila il modulo online

Obiettivi

  • Acquisire conoscenze sul quadro normativo di riferimento.
  • Sviluppare competenze per gli interventi di prevenzione e contrasto del cyberbullismo all’interno del gruppo classe secondo il Patto educativo di corresponsabilità.

Programma

Modulo 1

 Cyberbullismo: conoscere il fenomeno per contrastarlo

Per introdurre il tema del cyberbullismo verranno presentati gli elementi caratterizzanti del fenomeno, ponendo particolare attenzione alle differenze e analogie tra bullismo e cyberbullismo. Verranno illustrate, tramite le diapositive, le varie declinazioni del fenomeno, nonché il ruolo esercitato dai vari attori coinvolti.  L’incontro si concluderà con una discussione in plenaria.


 Modulo 2

Il cyberbullismo e il gruppo classe

Si illustrano, tramite le diapositive, i segnali per riconoscere la vittima e le strategie per aiutarla. Una parte sarà interamente dedicata ai seguenti aspetti: identità online, hate speeche netiquette. Come supporto sarà proiettato il documento dal titolo L’educazione alla cittadinanza digitale: il “Manifesto della comunicazione non ostile”.


Modulo 3

Prevenzione e sensibilizzazione: il patto tra Scuola e famiglia

Come gestire il rapporto con la famiglia e sostenerla nella prevenzione e lotta al cyberbullismo? Nella terza lezione saranno oggetto di discussione gli obiettivi comuni e le strategie condivise tra la dimensione scolastica e famigliare. Particolare importanza sarà data al Patto educativo di corresponsabilità, alle leggi ministeriali e alle buone prassi per promuovere processi di responsabilizzazione.


Modulo 4

Valutazione degli elaborati e conclusioni

L’ultima lezione è dedicata a discussioni in plenaria e a lavori di gruppo. Si prenderanno in esame i contenuti di project work e ci si confronterà sulla prevenzione e il contrasto al cyberbullismo. Alla domanda “in che modo la formazione scolastica può contribuire concretamente alla lotta contro il fenomeno?” si può rispondere in molti modi; tra questi alcune attività possono risultare utili in merito allo sviluppo dell’empatia e dei fattori di rischio del mondo digitale.

Materiali didattici

  • Dispensa e presentazioni.
  • Video per lo studio in autoapprendimento.
  • Modelli di progettazione.
  • Esempi di buone pratiche.

Autore

Claudia Sposini

Psicologa perfezionata in Criminologia clinica

Destinatari

Insegnanti della Scuola secondaria di primo e secondo grado.

Info

Esonero e attestazione dell’unità formativa: Il corso prevede l’esonero dal servizio. La frequenza del percorso verrà riconosciuta attraverso l’attestazione di un’unità formativa ai fini dell’adempimento dell’obbligo formativo. Le attività saranno realizzate e svolte per un numero complessivo di 25 ore considerando nel computo, oltre alle ore in presenza e a distanza, quelle dedicate al lavoro di progettazione, sperimentazione didattica e approfondimento personale e di gruppo.

Vuoi ricevere gli aggiornamenti e le proposte di Formazione su Misura direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alle newsletter di HUB Scuola, l’ecosistema digitale di Mondadori Education e Rizzoli Education!

Iscriviti alle newsletter