Educare alla cittadinanza globale. L’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile

In un mondo caratterizzato da sfide globali e da una società multiculturale in continuo cambiamento, l’educazione alla Cittadinanza globale nella Scuola diviene fondamentale per lo sviluppo di un’etica della responsabilità attraverso esperienze significative, cui concorrono tutte le aree del sapere. Si diventa cittadini globali facendo: l’approccio poliedrico, fondato sull’educazione ai diritti umani, alla pace e alla sostenibilità, intende costruire competenze e valori per promuovere azioni finalizzate al miglioramento del proprio contesto di vita.


Temi

Pensato per , , ,

Vuoi organizzare il corso nella tua Scuola? Compila il modulo online

Obiettivi

  • Progettare percorsi che sviluppano competenze metodologiche e sociali partendo da situazioni reali.
  • Costruire esperienze che promuovono il confronto reciproco e il senso di responsabilità sociale.
  • Valutare le competenze di Cittadinanza.
  • Promuovere i valori di sviluppo sostenibile e lotta alle disuguaglianze all’interno del corpo docenti.
  • Sviluppare abilità specifiche e conoscenze digitali per una Cittadinanza partecipativa e consapevole.

Programma

Modulo 1

Sviluppare e apprendere le competenze di Cittadinanza

Introduzione al corso. Gli studenti fuori dall’aula: conoscenze, abilità e competenze all’interno di situazioni reali. Le Leggi 221/2015 e 107/2015. Linee Guida MIUR e Ministero dell’Ambiente sull’Educazione Ambientale e Alimentare; Piano per l’Educazione alla Sostenibilità MIUR. I princìpi dell’Agenda 2030.


Modulo 2

Come educare alla Cittadinanza con l’Agenda 2030

I traguardi e gli obiettivi dell’Agenda 2030. Come e quando nasce il documento delle Nazioni Unite. Lo stato dell’arte in Italia sui traguardi non ancora raggiunti. La programmazione didattica nell’ottica del raggiungimento degli obiettivi.


Modulo 3

Realizzare e valutare percorsi formativi sull’Agenda 2030

Che cosa significa “sviluppo sostenibile”? Come coinvolgere gli studenti in percorsi formativi volti alla sostenibilità del pianeta e al rispetto del multiculturalismo.


Modulo 4

Sostenibilità a Scuola: strumenti e buone pratiche

Le quattro aree dell’impegno del MIUR sulla sostenibilità. Analisi e contestualizzazione degli ultimi documenti ministeriali. Sperimentazione ed esempi di buone pratiche per una programmazione didattica fondata sul valore della sostenibilità ambientale.

Materiali didattici

  • Pubblicazioni editoriali (estratti): Oltre l’aula. La proposta pedagogica del Service-Learning, Italo Fiorin, Mondadori Università, Milano 2016.
  • Dispensa e presentazioni.
  • Esempi e buone pratiche per la progettazione di UDA.
  • Schede di lavoro per la sperimentazione di attività in classe.

Autore

Tommaso Montefusco

Docente, ex dirigente scolastico e esperto formatore

Destinatari

Con interventi differenziati, tutti gli insegnanti della Scuola dell’infanzia, primaria, secondaria di primo grado e secondaria di secondo grado.

Info

Esonero e attestazione dell’unità formativa: Il corso prevede l’esonero dal servizio. La frequenza del percorso verrà riconosciuta attraverso l’attestazione di un’unità formativa ai fini dell’adempimento dell’obbligo formativo. Le attività saranno realizzate e svolte per un numero complessivo di 25 ore considerando nel computo, oltre alle ore in presenza e a distanza, quelle dedicate al lavoro di progettazione, sperimentazione didattica e approfondimento personale e di gruppo.

Vuoi ricevere gli aggiornamenti e le proposte di Formazione su Misura direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alle newsletter di HUB Scuola, l’ecosistema digitale di Mondadori Education e Rizzoli Education!

Iscriviti alle newsletter