Ambienti di apprendimento digitali

L’ambiente di apprendimento non coincide più, come nella concezione tradizionale, con il solo spazio fisico che delimita l’aula scolastica. Anche il digitale, purché se ne conoscano a sufficienza potenzialità e limiti, può essere uno spazio utile per l’insegnamento-apprendimento e per la realizzazione di narrazioni interattive


Temi

Pensato per , ,

Vuoi organizzare il corso nella tua Scuola? Compila il modulo online

Obiettivi

  • Conoscere la strumentazione tecnologica e la configurazione della classe consone all’applicazione del modello didattico della “classe capovolta”.
  • Approfondire il modello BYOD (Bring Your Own Device).
  • Conoscere gli strumenti necessari a lavorare in ambienti online e all’interno di comunità di apprendimento online.
  • Familiarizzare con i ruoli e le attività più comuni nelle comunità di apprendimento online.

Competenza acquisita

Al termine del percorso formativo, il partecipante sarà in grado di utilizzare la strumentazione tecnologica come supporto alla produzione e trasmissione di contenuti di apprendimento in aula.

Programma

Modulo 1

Cambiare spazi e strumenti per cambiare la didattica

Ambienti online e comunità di apprendimento: creare e condividere conoscenza in comunità di apprendimento online. Ambienti fisici e virtuali; spazi di integrazione tra le due realtà.
L’organizzazione e la strumentazione della classe: il concetto di aula-laboratorio; il modello BYOD; la flipped classroom.


Modulo 2

Comunità di apprendimento: fare e studiare social

Il rapporto tra apprendimento in presenza e apprendimento in rete: modelli di blended learning. Vita da comunità online: ruoli, attività collaborative, social e privacy.


Modulo 3

Piattaforme diverse per scopi diversi

Non solo Moodle: LMS, LCMS, MOOC… Il ruolo delle piattaforme di aggregazione e di storify. Il rapporto fra piattaforme online e contenuti di apprendimento.
Il problema dell’interoperabilità.


Modulo 4

Usare piattaforme e tecnologie

Ambienti e strumenti: utilizzare la LIM in classe e progettare spazi funzionali alla didattica analogico-digitale.

Materiali didattici

  • Video di introduzione al corso.
  • Dispensa contenente i temi del corso e proposte di lavoro in classe da sperimentare con la guida del formatore.
  • Schede di lavoro per la sperimentazione di attività con la propria classe.
  • Link a materiale online di approfondimento.
  • Ricca bibliografia e sitografia.

Autori

Gino Roncaglia

Filosofo, saggista e professore presso l’Università degli Studi della Tuscia

Roberto Castaldo

Docente e ex membro del Consiglio direttivo di IWA Italy

Mario Cifariello

Docente di Lettere e formatore di didattica digitale

Destinatari

Con interventi differenziati, tutti gli insegnanti di scuola primaria, secondaria di primo grado e secondaria di secondo grado.

Sono previsti approfondimenti su specifici ambienti
di apprendimento. A titolo
di esempio: Hub Scuola, Google Classroom e G Suite for Education, Moodle, Edmodo.

Info

Esonero e attestazione dell’unità formativa: Il corso prevede l’esonero dal servizio. La frequenza del percorso verrà riconosciuta attraverso l’attestazione di un’unità formativa ai fini dell’adempimento dell’obbligo formativo. Le attività saranno realizzate e svolte per un numero complessivo di 25 ore considerando nel computo, oltre alle ore in presenza e a distanza, quelle dedicate al lavoro di progettazione, sperimentazione didattica e approfondimento personale e di gruppo.

Vuoi ricevere gli aggiornamenti e le proposte di Formazione su Misura direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alle newsletter di HUB Scuola, l’ecosistema digitale di Mondadori Education e Rizzoli Education!

Iscriviti alle newsletter